Caloriferi in acciaio

Un calorifero d’acciaio arreda, questo è vero, è la categoria di caloriferi più pregiata, quando parliamo di acciaio inox pensiamo subito ad un prodotto robusto, valido, bello, che colpisce, chiaramente un calorifero deve fare anche caldo e l’acciaio si pone a metà strada tra l’alluminio e la ghisa per quel che riguarda il trattenimento del calore. Decidere di basare tutto l’impianto con termosifoni in acciaio inox potrebbe essere una scelta azzardata, spesso sono anche sprecati sotto i davanzali delle finestra ma se avessimo uno spazio per farlo risaltare ne vale veramente la pena. Prendiamo il bagno per esempio, serve meno potenza di calore e quindi possiamo installare senza problemi un radiatore in acciaio, se poi è anche di design ci cambia notevolmente il bagno.

L’acciaio è abbastanza malleabile, non è difficile da trattare come la ghisa, e quindi possiamo sbizzarrici tra tutti i caloriferi di design in acciaio che le grosse aziende ci propongono, vogliamo sottolineare qui un calorifero a pavimento in acciaio inox ad elementi verticali e fini che richiama un po’ anche il radiatore delle auto, possiamo considerarlo un calorifero che arreda.

Come appena accennato non conviene installare un calorifero in acciaio inox in un grosso salone, in cucina oppure in cucina, ecco quindi che il posto ideale potrebbe essere il bagno, infatti il calorifero più utilizzato in inox è appunto lo scalda salviette verticale del bagno tubolare con tubi verticali o orizzontali.

Si deve infine ricordare che non tutti i caloriferi in acciaio sono in inox, spesso l’acciaio  smaltato (con uno smalto colorato sopra) con uno spessore notevole viene utilizzato per il riscaldamento civile e spesso viene anche confuso con la ghisa per il peso e lo spessore degli elementi.

Puoi lasciare un commento

Lascia un commento