Caloriferi elettrici a olio

I caloriferi elettrici sono una particolare categoria di caloriferi considerati di supporto, di integrazione oppure di saltuarietà. Solo qualche struttura pubblica utilizzava i caloriferi elettrici ma non hanno mai preso piede per il loro consumo (soprattutto) ma anche per la loro scomodità di utilizzo quando manca la tensione e via dicendo. Non dobbiamo confondere questo tipo di caloriferi con i convettori che riscaldano l’ambiente con ventole d’aria calda, questo tipo di calorifero ha un olio al proprio interno e può essere benissimo appeso al muro come un calorifero normale.

La maggior parte dei termosifoni elettrici sono portatili, infatti servono per riscaldare stanze prive di riscaldamento, appartamenti in montagna privi di caldaia etc. Al proprio interno hanno un olio particolare che si riscalda facendo la parte dell’acqua nel radiatore normale di casa. Eccovi l’esempio classico.

Nella forma portatile esiste anche con le ruote ad elementi verticali proprio come un calorifero di casa abituale, l’uso di questi caloriferi portatile viene spesso impiegato negli uffici freddi e nei piccoli laboratori artigianali.

Sconsigliato quindi l’uso di questi caloriferi per un impianto civile, le uniche possibilità d’uso sono: seconda casa, integrazione con l’impianto attuale perché troppo debole oppure utilizzarlo come elemento di design per esempio con una forma satinata a piastra da mettere anche al centro di una parete.

Puoi lasciare un commento

Lascia un commento