Termocamini ad aria o ventilazione

Per termocamini ad aria o ventilati non si intende il circuito di ventilazione all’interno del termo camino bensì la capacità che hanno certi termocamini di riscaldare la casa mediante un sistema di ventilazione e di riscaldamento dell’aria. Il sistema è molto semplice e si differisce leggermente rispetto ai termo camini ac acqua, mediante un motorino elettrico l’aria viene prelevata solitamente dal basso, viene fatta passare in tubi o nell’intercapedine del termocamino e viene fatta fuoriuscire sopra il termocamino, per dare l’idea il termo camino Montegrappa seguente è ad aria con due predisposizioni di fuoriuscita della aria superiori.

tubi di questo termocamino sono fissi e quindi l’aria esce solo in una direzione (quella frontale), ci sono però modelli di termo camini ventilati che hanno dei tubi in metallo flessibili ed offrono la possibilità di direzionare l’aria installando le uscite in più punti nella colonna del rivestimento.

Se le stanze sono comunicanti, un termocamino ad aria è in grado di riscaldare più stanze contemporaneamente semplicemente facendo uscire l’aria anche nella stanza adiacente, chiaramente la potenza dell’aria è limitata implicando dei vincoli nella lunghezza del tubo. Il difetto dei termo camini ad aria era legato al tasso di umidità, infatti l’aria tende a rendere l’ambiente secco ma ci sono dei termo camini con umidificatori incorporati.

Da un punto di vista estetico, se volessimo trovare un piccolo inconveniente, il termo camino ad aria presenta dei buchi in corrispondenza delle “bocchette”, una nella parte inferiore al camino e una o più nel rivestimento superiore del camino.

Puoi lasciare un commento

Lascia un commento