Caloriferi tubolari ad elementi

I caloriferi tubolari, che siano verticali o orizzontali, sono i modelli più utilizzati nelle nostre case, sono comodi, modulari, costano poco rispetto al passato ed hanno dimostrato che irradiano come quelli con una piastra davanti come li facevano negli anni 90 per esempio. Si chiamano tubolari perché gli elementi che li compongono sono fatti a forma di tuboed ogni elemento del radiatore è connesso alle estremità per permettere all’acqua di circolare. Per fare un esempio di famiglia di termosifoni tubolari proponiamo l’immagine seguente.

Gli elementi variano dalla dimensione del calorifero necessario per riscaldare la stanza in considerazione, solitamente sono composti da ghisa o alluminio e sono di diversi colori, negli ultimi anni si stanno usando di più i caloriferi in ghisa leggera smaltati di bianco, perdono meno il colore e sono un buon compromesso per mantenere decentemente il calore.

Un esempio di caloriferi tubolari con i tubi orizzontali sono quelli per bagno detti anche scaldasalviette e sono di un unico pezzo quindi difficilmente modulabili.

Chiaramente si parla di radiatori tubolari ogniqualvolta vi si presenta un tubo ma questo termine è troppo ampio, infatti meglio considerare solo quelli descritti fino a questo punto anche perché altrimenti potremmo includere nella categoria tubolare anche tutti quei caloriferi di design che modellano le forme pur mantenendo il tubo come elemento principale di passaggio di acqua calda.

Puoi lasciare un commento

Lascia un commento